Progetto

BROCKENHAUS

LABIRINTI

LABIRINTO NERO

IDEAZIONE, DIREZIONE, ALLESTIMENTO
Elisabetta di Terlizzi, Piera Gianotti, Paola Lattanzi, Emanuel Rosenberg
PERFORMERS

Elisabetta di Terlizzi, Piera Gianotti, Paola Lattanzi, Emanuel Rosenberg

PRODUZIONE

Progetto Brockenhaus

Dopo il grande trapasso, 
alla fine dell’ascesa a spirale, 
egli vede dritto davanti a sé
l’albero da cui Eva aveva mangiato.
(F. Galletti “Il percorso di Dante nei tre mondi”)

LABIRINTO NERO rappresenta la proposta di leggere Dante in modo attuale ma anche apparentemente didascalico: un approccio visivo e sensoriale al testo, da cui il lavoro trae ispirazione registrandone le posture e i movimenti, reinstallandoli nello spazio come tableaux vivant, in un continuo entrare ed uscire del corpo dal buio alla luce, in un’incessante mutazione cinetica. 
La spirale è la forma che più definisce questo viaggio, ne è l’essenza dinamica.

LABIRINTO PER UNO SPETTATORE

​IDEAZIONE,DIREZIONE, ALLESTIMENTO

Elisabetta di Terlizzi, Emanuel Rosenberg

PERFORMERS

Elisabetta di Terlizzi, Bintou Ouattara, Ivana Petito, 

Emanuel Rosenberg, Filippo Ughi

MUSICA DAL VIVO

Sergio Tifu

COSTUMI

Oro Nero creazioni Modena

PRODUZIONE
Progetto Brockenhaus-Ch, OroNero Creazioni-It
 

LABIRINTO per una spettatore nasce dall'idea di utilizzare più linguaggi artistici ( performance, musica, installazione video) con l'intento di creare una interazione con luoghi non convenzionali: singole abitazioni, ville storiche, musei.

Il labirinto si snoda in un percorso che coinvolge tutti i sensi, nel quale uno spettatore alla volta, accompagnato da una guida, incontra personaggi provenienti da mondi lontani alla ricerca della propria idendità perduta.

Please reload